G Tech Group

Come installare plugin WordPress: quali modalità seguire

come installare un plugin su wordpress

Come installare plugin WordPress ed usufruire di quei supplementi che andranno ad arricchire e rendere più efficiente il tuo sito.

Se hai intenzione di realizzare un sito web professionale con il quale far crescere il tuo business puoi senz’altro fare affidamento ad uno dei CMS più prestanti e semplici da utilizzare, ossia WordPress. In diverse occasioni abbiamo trattato i vantaggi e i benefici che derivano dal suo impiego, adatto a chiunque e capace di assicurare un servizio senza uguali per ciò che è in grado di offrire.

Ma una delle particolarità di questa piattaforma è la possibilità di ampliarne le funzionalità con l’uso di centinaia e centinaia di plugin, elementi fondamentali per avere performance elevate. Ecco quindi una breve introduzione su come installare plugin su WordPress per il tuo spazio web.

Come installare plugin WordPress

La possibilità di implementare ulteriori funzionalità su WordPress consente una maggiore differenzazione, offrendo all’utenza una migliore esperienza di navigazione e soprattutto un agestione ottimale del sito stesso . Il world wide web infatti opsita un numero illimitato di piattaforme che si danno battaglia per primeggiare ed ottenere un posizionamento ottimale sui responsi dati dalla Serp di ricerca.

L’aggiunta di template o plug-in rappresenta un quid in più dal punto di vista grafico, ma non solo. Vi sono difatti alcuni strumenti necessari ad esempio per l’elaborazione della SEO,  la creazione di riquadri finalizzati all’iscrizione alla newsletter ecc. Vediamo quindi come installare plugin WordPress in modo abbastanza semplice e veloce, tenendo conto delle opzioni principali che si possono perseguire.

Come inserire un plugin su WordPress

Analizziamo i passaggi relativi a come installare un plugin WordPress. Possiamo citare due strade:

  1. Installazione via dashboard
  2. Download con estensione .zip
  3. Con client Ftp

Per quanto riguarda il primo punto devi effettuare l’accesso alla bacheca personale, cliccare sulla dicitura plugin, in seguito su aggiungi nuovo e comparirà questa schermata:

Al suo interno i plug-in sono suddivisi in quattro categorie, ovvero i segnalati, i raccomandati, i popolari e i preferiti. Quindi i più votati ed apprezzati dagli altri utenti, oppure quelli già visti e salvati in precedenza. Inoltre la ricerca può essere eseguita tramite le keyword, il nominativo dell’autore e i tag. Scelto l’applicativo non resta che premere installa ed infine attiva.

L’altro passaggio prevede l’inserimento di un file con estensione .zip scaricato dagli oltre cinquanta mila plugin a disposizione. In seguito al download del file zippato devi rientrare sulla dashboard del tuo sito, cliccare su plugin, aggiungi nuovo, carica, sfoglia, installa. L’ultima soluzione prevede l’estrapolazione dei file dalla cartella zippata presa dalla directory.

 Creare un plugin su WordPress, nuove opportunità per il tuo business

Abbiamo visto come installare plugin WordPress e soprattutto quanto sia indispensabile avvalersi di soluzioni del genere per ampliare le funzionalità del tuo sito. Allo stesso modo per ottenere una maggiore personalizzazione puoi anche creare plugin appositi con i quali avere più frecce al tuo arco. Un esempio pratico potrebbe essere un programma da inserire sul tuo e-commerce per la gestione degli ordini, l’invio automatico della newsletter o una gestione della SEO più snella.

Naturalmente per questi servizi digitali è necessario rivolgersi a figure esperte che siano in grado di realizzare, gestire ed ottimizzare i plug-in che rendono il sito efficiente ed adatto ad un uso prettamente professionale. Noi di GtechGroup siamo una delle realtà leader nel settore del web marketing in Italia, con un’esperienza a tutto campo riguardo l’amministrazione dell’apparato che sta dietro alla creazione e alla gestione di un sito nel corso del tempo.

 

Exit mobile version